QUADIS: cos’è e a che cosa serve

È uno strumento di autoanalisi/autovalutazione rivolto alla singola istituzione scolastica; ha come oggetto la qualità dei processi inclusivi in atto, in particolare per quanto riguarda alunne e alunni con disabilità e con altri bisogni educativi speciali.
Serve ad individuare i punti di forza, da valorizzare, e gli aspetti critici, da migliorare, anche in funzione della compilazione del RAV (Rapporto di Autovalutazione). Fornisce elementi per analizzare la qualità dell’offerta formativa complessiva della scuola.

QUADIS: cosa contiene

È un kit, scaricabile online, che contiene strumenti per l’indagine e un SW di rielaborazione dati con produzione di grafici, da utilizzare per una analisi dettagliata e per la progettazione del miglioramento.
Si basa su un impianto di indagine che mette in relazione il dichiarato della scuola, attraverso l’analisi documentale e le interviste al dirigente e al docente referente, con il punto di vista degli operatori (docenti, collaboratori scolastici, assistenti/educatori, personale di segreteria) e degli utenti (genitori, alunni).
I dati vengono raccolti attraverso strumenti qualitativi e quantitativi: 9 questionari, 4 interviste strutturate, 2 matrici di focus group, 1 griglia per l’analisi documentale.

QUADIS: come si usa

È necessario registrarsi sul sito www.quadis.it; dopo la verifica e l’autorizzazione da parte di un amministratore, sarà possibile scaricare il Kit.
Si possono stampare gli strumenti o compilarli direttamente su file; il SW elabora automaticamente diversi grafici organizzati per: ambiti, criteri, fattori di qualità, punti di vista o incrociando questi elementi.
L’analisi può essere fatta sull’intera istituzione scolastica o su un settore omogeneo di essa (plesso, indirizzo, grado scolastico ecc.).